Imprevisti e Probabilità

Tra Imprevisti e Probabilità, tutte le nostre giornate somigliano davvero ad una partita a Monopoli, non ti sembra?

Ogni mattina usciamo di casa, ci posizioniamo sulla prima casella del tabellone e tiriamo i dadi e iniziamo a spostare la nostra pedina qualche passo più avanti.

Tra cose di lavoro, famiglia e tempo libero, sappiamo che tra le caselle che possiamo calpestare ci sono anche quelle degli Imprevisti e Probabilità.

Ovviamente ci fa più paura la prima delle due, perché sappiamo quante insidie possono nascondersi dietro quei foglietti arancioni. Però quando ci tocca facciamo un bel respiro, peschiamo il nostro cartoncino e speriamo che non ci dica troppo male.

 

Gli imprevisti capitano di continuo.

 

Imprevisti e Probabilità

Per fortuna nella maggior parte dei casi si tratta solo di piccoli contrattempi che ci costringono a minime perdite di tempo, senza particolari conseguenze.

     Una macchia di caffè sui pantaloni nuovi.

     Il ritardo di un treno o una ruota bucata.

     La connessione internet che ci abbandona.

     Un appuntamento di lavoro rimandato all’ultimo.

Sono piccoli inconvenienti che affrontiamo davvero tutti i giorni senza neanche farci troppo caso; semplicemente li risolviamo e andiamo avanti nelle altre nostre faccende.

È vero che non ci facciamo troppo caso, ma solo finché le conseguenze sono minime; in realtà alcuni imprevisti hanno un impatto significativo su di noi e sulle nostre vite e talvolta producono effetti tangibili che purtroppo si traducono in perdite economiche.

 

CI SONO I RISCHI VERI

Smettiamo di pensare al Monopoli e cominciamo a considerare quegli eventi imprevedibili e dannosi che ci minacciano davvero nella nostra sfera personale, familiare e lavorativa.

Si tratta di premorienze, malattie, infortuni o altri incidenti, che in effetti sono cose molto diverse da quelle che leggiamo nei cartoncini degli Imprevisti e Probabilità.

Purtroppo non è facile accettare che possano accadere proprio a noi, soprattutto quando la nostra vita scorre ogni giorno così normalmente.

 

Come ci comportiamo?

 

Ci preoccupiamo, ma ci illudiamo di risolvere tutto con una grattata alle parti basse...

Hai presente Totò nel ruolo dello “iettatore” nella commedia di Pirandello “La Patente”?

Scaramanzia

Purtroppo la scaramanzia non ci protegge dai rischi e di certo non influisce nemmeno sulla probabilità che gli eventi imprevisti accadano. Non possiamo neanche organizzarci in anticipo, perché se si chiamano “imprevisti” è proprio perché accadono senza avvisare.

Possiamo anche cercare di convincerci che le cose brutte accadono solo agli altri, ma sarebbe solo un altro errore grossolano perché tra “gli altri” ci siamo anche noi.

 

E allora come ci proteggiamo?

 

HAI PRESENTE LE ASSICURAZIONI?

Sono quei contratti che prevedono indennizzi e risarcimenti nel momento in cui veniamo colpiti da eventi dannosi. Non fanno sparire i rischi, ma se abbiamo la certezza di non dover più temere le conseguenze economiche possiamo dormire sonni tranquilli.

Preoccuparsi di eventi che non sono ancora accaduti (e potrebbero non accadere mai) è difficile. Immaginare le conseguenze economiche che potrebbero derivarne senza averle ancora sentite sulla propria pelle, è ancora meno semplice.

Spendere soldi e investire nella nostra “protezione” è una decisione impegnativa, ma dobbiamo farlo perché ognuno di noi ha davvero tante cose da proteggere.

 

PENSIAMO ALLA SITUAZIONE ATTUALE

Possono esserci molte cose al centro della nostra vita di cui dobbiamo prenderci cura.

Se siamo nel pieno della crescita lavorativa dobbiamo tutelare la nostra capacità di produrre reddito dai tanti eventi che possono minacciarla.

Se abbiamo appena acquistato l’abitazione in cui vorremo vivere con la nostra famiglia nei prossimi decenni, dobbiamo sicuramente proteggere la nostra casa dagli imprevisti.

Se siamo sposati o abbiamo messo al mondo un figlio, la cosa più importante da garantire è la serenità del nucleo familiare da un evento tragico come la premorienza.

Famiglia

Vuoi informazioni
su una Tutela Caso Morte?

 

PENSIAMO AL NOSTRO FUTURO

Quando saremo meno giovani e ormai usciti dal mondo del lavoro, potremo contare su circa la metà del reddito che siamo abituati a percepire oggi. Per questo motivo dovremo pensare già adesso a proteggere la nostra stabilità economica.

Se vogliamo fare un favore a noi stessi, dovremo da subito mettere in cima alle nostre priorità anche anche la nostra salute, perché nel tempo diventeremo sempre meno forte e gli acciacchi dell’età si faranno sentire.

Un’altra cosa che dobbiamo considerare pensando al futuro è la nostra autosufficienza e la presenza di qualcuno al nostro fianco che possa prendersi stabilmente cura di noi.

Long Term Care

Vuoi informazioni
su una Polizza Sanitaria?

IN CONCLUSIONE

Ora che sappiamo che gli imprevisti fanno parte della nostra vita e che non è saggio non accettarlo, devi “solo” trovare risposte assicurative alle tue esigenze di protezione.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

Viviamo tra Imprevisti e Probabilità, ma non stiamo giocando a Monopoli…

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *