incendi estivi

È arrivata l’Estate e si ricomincia a sentir parlare di incendi estivi.

Quando arriva l’Estate il sole brucia e ce ne accorgiamo subito appena proviamo a mettere il naso fuori casa già dalla mattina presto.

Ci spostiamo da una stanza all’altra con l’aria condizionata e ci teniamo freschi con un bel gelato, mangiandolo rapidamente prima che si squagli e inizi a gocciare a terra.

caldo eccezionale

In questo periodo vediamo molti aerei che volano bassi avanti e indietro dal mare verso le zone più interne; non si tratta di voli di linea, ma sono i Canadair della Protezione Civile o della Forestale impegnati ad arginare gli incendi estivi che divampano ovunque.

Ogni anno centinaia di migliaia di ettari di vegetazione vengono devastati dalle fiamme, come con l’incendio che ha colpito il Parco del Circeo proprio qui nella nostra zona. 

 

PER QUALI MOTIVI SCOPPIANO GLI INCENDI ESTIVI?

L’unica certezza che abbiamo è che gli incendi estivi non nascono da soli.

Per quanto può fare caldo e possono crearsi condizioni favorevoli allo sviluppo delle fiamme, dobbiamo escludere l’autocombustione.

È raro che la natura si renda responsabile di un “innesco”, come ad esempio può accadere con la caduta di un fulmine proprio su un tronco di un albero o di un prato secco.

In quasi tutti gli incendi estivi la responsabilità è sempre dell’uomo.

Sorvolando sugli atti dolosi, l’elenco delle cause si completa con i comportamenti superficiali e distratti di cui siamo protagonisti.

sigaretta che brucia nell'erba

Il motivo più classico è quello in cui viene gettata in terra una sigaretta ancora accesa che cade sul bordo della strada o in una aiuola.. 

Molte volte le fiamme nascono proprio dentro casa nostra e sono davvero tante e spesso insospettabili le cause di un incendio domestico.

Quelle più tipiche di questa stagione sono ad esempio bruciare le erbacce in giardino con un piccolo falò, far volare una lanterna cinese durante una festa notturna, oppure anche un barbecue sul terrazzo trascurato per qualche minuto.

 

QUALI SONO LE CONSEGUENZE DEGLI INCENDI?

Ora che abbiamo immaginato le cause, ragioniamo invece su cosa accade dopo che le fiamme divampano.

La principale conseguenza è la distruzione di piante e animali, ma anche l’uomo può subire danni a causa delle fiamme o delle polveri che si alzano e che vengono inalate.

Le conseguenze più dirette si verificano quando gli incendi divampano nelle città o si avvicinano ai nuclei abitati partendo dalle vicine campagne.

Sempre guardando intorno a noi, un grosso incendio è scoppiato lungo la S.S. Pontina all’ingresso di Roma ed ha minacciato le abitazioni con una densa nuvola di fumo nero.

incendio sulla ss pontina

Ciò che rischia di far degenerare la situazione è sempre il forte vento che spinge lontano le ceneri e fa propagare velocemente le fiamme, che divorano tutto ciò che incontrano.

 

Tutto rischia di bruciare, anche la nostra casa.

 

È un evento eccezionale che capita raramente, ma rimane un rischio reale che può anche causare un danno totale ed esporci a conseguenze economiche troppo pesanti da gestire.

 

 COME POSSIAMO TUTELARCI?

Per essere concreti, il problema si riduce ad una domanda semplice e diretta: “se la mia casa va a fuoco, posso permettermi di ricostruirla?“.

Chi sta ancora pagando un Mutuo si sente già più al sicuro, poiché sa di poter contare su una Polizza Incendio, Fulmine e Scoppio che ha sottoscritto a favore della Banca.

In realtà questa forma di tutela ha dei limiti molto grandi ed evidenti, ma quantomeno può indennizzare chi si trova a subire un evento di questo tipo.

Chi è già proprietario di casa, invece?

Le statistiche rivelano che oggi solo pochissime abitazioni sono assicurate contro l’incendio e senza questa tutela si è completamente esposti al rischio.

incendi estivi

Vuoi informazioni su
una Polizza Incendio Abitazione?

Oltre al pericolo di dover affrontare la ricostruzione della propria abitazione dopo un danno parziale o totale causato da un incendio, c’è un altro problema che chiunque deve porsi a prescindere che sia proprietario di casa o che ci abiti in affitto.

Se l’incendio è partito da noi, per una qualsiasi nostra colposa disattenzione nelle nostre abitudinarie azioni domestiche, il fuoco può danneggiare la casa di qualcun altro.

Quando un danno ricade nella nostra responsabilità, dobbiamo ripagarlo noi.

Quante abitazioni o esercizi commerciali ci sono intorno a te che possono rimanere coinvolte dal fumo e dalle fiamme di un tuo incendio?

Quale somma è necessaria per far fronte ad un evento di questa portata?

È un esercizio mentale molto utile nel momento in cui ci troviamo a decidere le somme ed i valori della nostra Polizza Abitazione.

 

IN CONCLUSIONE

Per ogni evento imprevisto che può minacciarti con delle conseguenze economiche, esiste una risposta “assicurativa”.

Avere coscienza dei rischi che ci minacciano è un punto di partenza ed il passo successivo è agire e tutelarsi.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

Stagione di incendi estivi: il sole brucia e spesso anche le abitazioni.

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *