mettere la testa sotto la sabbia

Cosa si dice a proposito degli struzzi e della loro abitudine di mettere la testa sotto la sabbia?

Utilizziamo questo luogo comune quando vogliamo sottolineare il fatto che è da sciocchi credersi al riparo da una minaccia solo ignorandola.

Non vedere i predatori non ti assicura che loro non possano vedere te, ovvio!

Mettere la testa sotto la sabbia

In realtà questo grosso pennuto non merita tanta ironia…

Lo struzzo sembra mettere la testa sotto la sabbia, ma sta solo frugando nel terreno alla ricerca di erbe o semi.

Oppure si sta chinando in avanti raccogliendosi su se stesso, per sembrare un cespuglio e per essere pronto a scappare, se aggredito.

In poche parole, è molto più furbo di quanto possiamo pensare.

Ma la morale è dannatamente vera.

Ignorare un pericolo non ci mette al riparo dalle sue conseguenze.

Trascurare un problema di certo non ne favorisce la soluzione.

E QUANDO CI NASCONDEVAMO SOTTO LE COPERTE DA BAMBINI?

mettere la testa sotto la sabbia

Per paura di chissà cosa potesse nascondersi nel buio della nostra cameretta, quel piumone ci dava una bella sensazione di sicurezza.

Più o meno è la stessa cosa, no?

C’è solo una differenza: quella coperta ci teneva al sicuro solo perché non c’era nulla che potesse realmente minacciarci.

POI SIAMO CRESCIUTI E SIAMO DIVENTATI ADULTI, ECCOCI QUI

Le giornate sono cambiate, se non altro per la frenesia con cui le viviamo.

Tra lavoro, famiglia e tempo libero abbiamo le nostre responsabilità, gioie e soddisfazioni.

Però non abbiamo perso l’abitudine di nasconderci sotto la coperta di quando eravamo piccoli.

Spesso siamo un po’ “struzzi”, diciamolo…

mettere la testa sotto la sabbia

QUANTE VOLTE CI CAPITA DI METTERE LA TESTA SOTTO LA SABBIA?

Il problema è che, a differenza di quando eravamo piccoli, ora di minacce intorno a noi ce ne sono tante.

Fare finta di non vederle coprendoci gli occhi ci lascia esposti a conseguenze economiche più o meno importanti.

Ignorarle è anche più pericoloso, perché facendoci cogliere impreparati l’impatto potrebbe essere anche peggiore.

Ogni giorno possiamo imbatterci in qualche imprevisto, “proprio come in una partita a Monopoli“.

mettere la testa sotto la sabbia

A seconda della nostra situazione personale, familiare e lavorativa i rischi possono riguardare aspetti diversi della nostra vita.

Oggi però voglio sottolineare alla tua attenzione solo quelli che ci riguardano di più in questo momento, in questa stagione dell’anno.

QUALI SONO I RISCHI TIPICI DELL’ESTATE?

Ma no, quali rischi…?

L’estate un bellissimo periodo dell’anno; c‘è il sole e si va al mare!

mettere la testa sotto la sabbia

Chi può ne approfitta anche per fare un viaggio con tutta la famiglia.

In realtà i primi imprevisti possono nascere proprio da una partenza…

1) GLI IMPREVISTI IN VIAGGIO

Salutiamo i colleghi e, contenti di passare una settimana senza pensieri, iniziamo a preparare la valigia sperando di ricordare di portare tutto con noi.

Quando l’aereo decolla, ecco che sale il pensiero di aver dimenticato qualcosa.

imprevisti in viaggio

Non sempre ci passa per la testa che potrebbe verificarsi qualcosa più grave del semplice ritrovarci senza il nostro costume da bagno preferito.

Al di là delle dimenticanze e del rischio di subire il furto del bagaglio, a me viene da pensare a qualsiasi problema di salute che potrebbe manifestarsi.

Potremmo non essere esattamente dietro l’angolo e magari intorno a noi potrebbero parlare una lingua diversa.

L’urgenza potrebbe anche costringerci a dover ricevere delle cure immediate. 

Qui in Italia ci si mette in fila al pronto soccorso; all’estero come funziona e soprattutto quanto costa curarsi?

Sei mai stato negli USA?

Diciamo che dotarsi di una Polizza Viaggioper proteggerci da tutti gli imprevisti può essere utile.

È un favore che facciamo a noi stessi, pensiamoci.

2) LA NOSTRA CASA INCUSTODITA

L’altra situazione che si crea quando andiamo in vacanza è che se siamo altrove sicuramente non siamo a casa.

Qualcuno potrebbe approfittarne!

Magari qualcuno che ci ha osservato e sta proprio aspettando il momento in cui ci allontaniamo.

furti estivi

Il sistema di allarme super tecnologico appena istallato ti fa sentire al sicuro?

Chi di “mestiere” fa il ladro sa organizzarsi anche per superare queste difese, i giornali ne parlano spesso.

E quelle robuste inferriate?

Con pazienza ed un buon frullino si superano anche quelle, soprattutto se la casa è isolata.

Informarsi su quanto (poco) può costare assicurare la tua abitazione contro il Furto, è una buona idea.

3) GLI INCENDI ESTIVI

In estate fa caldo, cosa c’è di più ovvio?

È un dato di fatto che il sole sia particolarmente cuocente ed è frequente che si verifichino incendi.

incendi estivi

Che siano spontanei (1%) o dolosi (99%), sta di fatto che l’erba secca brucia e a volte bruciano anche le case che si trovano nelle vicinanze.

Se l’erba del tuo vicino prende fuoco e insieme alla sua abitazione viene incendiata anche la tua, chiederai i danni al tuo vicino.

Sarà in grado di ripagarti?

Se invece l’incendio nasce per colpa tua e si propaga fino alla casa del vicino?? 

Riusciresti a ripagarlo?

Potrebbe essere saggio informarsi anche su quanto (poco) può costare assicurare la tua abitazione contro l’incendio.

IN CONCLUSIONE

Per ogni evento imprevisto che può minacciarti con delle conseguenze economiche, esiste una risposta “assicurativa”.

Avere coscienza dei rischi che ci minacciano è un punto di partenza.

Il passo sucessivo informarsi su come tutelarsi con una soluzione assicurativa.

Consiglierei a tutti di farlo, magari confrontandosi con qualcuno che ti dimostri di essere competente.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

È estate e si va in spiaggia, ma non mettere la testa sotto la sabbia!

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *