programmare le spese

Programmare le spese è il modo migliore per far “quadrare i conti”.

In ogni famiglia si ragiona in questa maniera: ci si siede a tavolino e si pianifica quali spese si devono sostenere in ordine di priorità.

I soldi a disposizione non sono infiniti e devono bastare per gestire tutto.

programmare le spese

Cose necessarie come l’acquisto di una lavatrice, la sostituzione delle gomme della macchina, oppure la riparazione della caldaia.

Anche altre cose meno essenziali, come un abbonamento in palestra, i biglietti per un concerto o anche solo una cena al ristorante. 

Cerchiamo di programmare anche e soprattutto le spese per toglierci sfizi e soddisfazioni, come il nostro prossimo bellissimo viaggio.

Stiamo molto attenti, perché se esageriamo possiamo ritrovarci in difficoltà economiche.

 

PERÒ NON TUTTE LE SPESE SONO PREVEDIBILI

Eh no, magari fosse così semplice.

Come in una partita a Monopoli, accadono ogni genere di imprevisti che ci obbligano a spese inattese.

imprevisti

Lo sappiamo benissimo, non devo certo dirvelo io.

È proprio per questo che, oltre a programmare le spese, cerchiamo di  accantonare risparmio per non farci trovare impreparati.

Sarebbe imprudente non farlo, non serve certo un Assicuratore per capirlo.

Con quel risparmio facciamo una cosa che si chiama “autoassicurazione”.

È una specie di salvadanaio per il “non si sa mai“, sicuramente utile.

 

 Ma non sempre funziona…

 

Qui è necessario un Assicuratore, per ragionare su una cosa importante.

Non sappiamo quando si verificherà un imprevisto, ma soprattutto non possiamo immaginare le conseguenze economiche che possono scatenarsi.

 

Sarà sufficiente il nostro “gruzzoletto”?

 

Magari si, ma se viene intaccato in maniera significativa può essere compromessa la programmazione finanziaria che avevamo fatto.

Oppure no, e allora sono problemi…

programmare le spese

Dove prendiamo i soldi che servono per affrontare e risolvere il problema?

 

COME POSSIAMO FARE?

C’è un solo modo per proteggersi dagli imprevisti, in qualsiasi momento vorranno verificarsi e da qualsiasi conseguenza economica producano. 

Il rischio può essere trasferito. Le Compagnie di Assicurazioni hanno “spalle” robuste per reggere un impatto che per noi sarebbe insopportabile.

Lo fanno in cambio di un “premio assicurativo” (molto più basso del danno potenziale), giocando con la statistica e la legge dei grandi numeri.

 

Dobbiamo scegliere:

 

programmare le spese

A) proteggerci con una piccola spesa certa per tutelarci di danni più grandi

B) risparmiarci una spesa anticipata e sperare che non accada mai nulla

 

Cosa è meglio fare?

 

Ognuno decide per sé stesso in base alla propria percezione del rischio.

Per far apprezzare meglio l’utilità delle soluzioni assicurative, ecco qualche esempio per aiutarti a valutare.

 

DA QUALI EVENTI IMPREVISTI POSSIAMO PROTEGGERCI?

Nell’ambito della nostra vita famigliare sono davvero tanti gli incidenti che possono verificarsi e che minacciano di turbare la nostra tranquillità.

 

A) GLI INCONVENIENTI DOMESTICI

Le cause di un incendio domestico sono molte e le conseguenze possono essere devastanti, ma fortunatamente è un evento che si verifica poco spesso.

Quella di subire un furto è una eventualità più concreta ed abbiamo avuto tutti qualche brutta esperienza più o meno direttamente.

Pensiamo a qualcosa di meno drastico, ma più frequente e sicuramente problematico in termini economici.

Un fulmine o sbalzo di tensione che frigge la TV nuova, il nostro PC e tutto l’impianto Dolby Surround del salotto…

programmare le spese

 

B) I DANNI E LE RICHIESTE DI RISARCIMENTO

Alcuni inconvenienti possono essere causati proprio da noi, o anche dalle persone di cui dobbiamo rispondere.

Non serve chiamare in causa il nostro animale domestico, che magari passa il tempo a dormire sul tappeto senza creare problemi a nessuno.

A me vengono in mente i bambini, vivaci e difficili da controllare.

Vi è mai capitato di guardarvi intorno quando siete in un ristorante? Tanti piccoli ragazzini che corrono, si inseguono, cadono e si rialzano.

Con la loro irrequietezza possono anche causare un danno, magari urtando un mobile con sopra costosi bicchieri e bottiglie in bella mostra.

Stessa cosa in un centro commerciale, in un albergo o anche semplicemente a casa degli amici che raggiungiamo a cena nel weekend.

I loro danni ricadono nella nostra responsabilità, così come l’onere di doverli risarcire.

programmare le spese

 

C) I PROBLEMI DI SALUTE

I guai in realtà ci raggiungono anche se non ce li andiamo a cercare.

Non intendo il raffreddore, l’influenza o qualsiasi altro genere di malessere di stagione, ma gli infortuni e le malattie.

Rimanere immobilizzati con una gamba ingessata può compromettere la nostra capacità di produrre reddito; è un problema che riguarda soprattutto i Lavoratori Autonomi.

Essere ricoverati o operati di urgenza può costringerci a ricorrere alla Sanità Privata e sappiamo benissimo di quali costi stiamo parlando.

SALUTE

 

COME MIGLIORA LA SITUAZIONE SE CI ASSICURIAMO?

Dopo aver trasferito il rischio in questo modo, programmare le spese è più facile perché abbiamo eliminato gran parte dell’incertezza.

Non corriamo più il pericolo di dover affrontare una spesa inattesa per via di un evento che ci obbliga a stravolgere i nostri piani.

Una piccola parte del risparmio viene certamente impiegata nel costo delle soluzioni assicurative, ma la parte non utilizzata è certamente “in salvo”.

programmare le spese

Con maggiore tranquillità possiamo più serenamente dedicarci ai nostri progetti ed alle decisioni che riguardano noi e la nostra famiglia.

IN CONCLUSIONE

Per ogni evento che può minacciare il nostro equilibrio c’è una valida risposta assicurativa con cui proteggerci.

Gestire il rischio con strumenti assicurativi ci consente di dare stabilità economica alla nostra vita, così da programmare le spese ed il futuro in modo più efficace.

Il primo passo è quello di individuare i rischi a cui siamo esposti e le loro conseguenze economiche, per poi trovare la giusta soluzione assicurativa per neutralizzarli.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

Programmare le spese familiari: come fare a gestire gli imprevisti?

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *