proteggersi dai ladri

Quello di proteggersi dai ladri è un pensiero che ci è passato per la testa più di qualche volta, vero?

Spesso ci vengono in mente quando leggiamo notizie di cronaca che ci fanno preoccupare, oppure sentiamo che è accaduto qualcosa a persone che conosciamo.

I furti avvengono di continuo e le statistiche rivelano che se ne verificano in media 22 ogni ora (dati ISTAT 2017), o almeno è questo il numero di quelli denunciati.

Le sgradite visite dei ladri accadono soprattutto d’estate quando ci allontaniamo da casa per vacanze più o meno lunghe, semplicemente chiudendoci la porta dietro le spalle.

Troppe volte pensiamo a tutelarci solo dopo aver subito una esperienza diretta, con tutte le conseguenze economiche che ne derivano.

furti in casa

Proprio per non avere questo genere di rimpianti è meglio che quella di proteggersi dai ladri non rimanga solo una idea e soprattutto dobbiamo muoverci in anticipo.

 

Come possiamo fare?

 

UNA ROBUSTA INFERRIATA ALLE FINESTRE?

È un rimedio vecchio stile ma si è sempre dimostrato efficace fin dai tempi passati in cui non c’era tutta questa tecnologia a disposizione.

Sicuramente una difesa di questo genere è un buon modo per complicare il “lavoro” di un ladro, ma siamo sicuri che sia abbastanza?

proteggersi dai ladri

Un malintenzionato che capita da quelle parti per caso e senza troppa convinzione, certo non vorrà cimentarsi in questa impresa.

Ma una banda di scassinatori esperti che programma di dedicare una intera notte proprio a quell’abitazione non si fermerà certo di fronte a qualche tondino di ferro.

 

Basta una sega e tanta pazienza.

 

Oltre al furto dei nostri beni rischiamo di trovarci anche con la beffa di dover gestire il danno al muro e agli infissi infranti attraverso cui i ladri hanno fatto breccia.

 

UN SISTEMA DI ALLARME MODERNO?

Telecamere che registrano a circuito chiuso su server e sono pronte ad inviare alle autorità i fotogrammi per riconoscere il volto di chi si introduce dentro casa.

Sensori di vibrazione sulle finestre, oltre che rilevatori di movimento perimetrali e su tutti gli accessi, tutti collegati ad una centralina che ci avvisa subito in caso di intrusione.

sistema di allarme

È un modo di proteggersi dai ladri molto più all’avanguardia e che magari ci consente di controllare tutte le sue impostazioni con una App dal nostro Smartphone.

Peccato che anche i ladri si tengono al passo con la tecnologia.

Talvolta riescono ad interferire con il sistema di allarme, disattivandolo o addirittura manovrandolo a piacimento dopo aver hackerato la rete wireless che lo connette.

Purtroppo questi sistemi sono utili per avvisare di un evento in corso o per identificare i ladri, ma non rappresentano un vero ostacolo.

In pochi minuti i ladri possono irrompere e saccheggiare per poi subito darsi alla fuga lasciando foto o video delle loro azioni, ma anche tanti danni dietro di loro.

 

Un allarme non risarcisce dei danni subiti.

 

CI ARMIAMO DI UNA PISTOLA?

Non c’è nulla di strano, soprattutto oggi dopo la recente Riforma della Legittima Difesa che ha avuto così tanti accaniti sostenitori e oppositori.

Qualcuno la tiene a portata di mano sul comodino come estremo mezzo di difesa da utilizzare nella bruttissima situazione in cui si riceve una visita dei ladri mentre si è a casa.

proteggersi dai ladri

Personalmente credo che questo sia il sistema di allarme peggiore di tutti, perché non allontana il ladro prima che è già entrato fino in camera da letto.

Oltretutto, oltre a non contribuire ad evitare un furto, il suo utilizzo può finire per avere dei risvolti pericolosi e drammatici.

A chi decide per questo genere di soluzione, da Assicuratore devo consigliare di dotarsi anche di una buona Polizza di Tutela Legale o di una preziosa Polizza Caso Morte.

 

QUINDI COSA POSSIAMO FARE?

Dobbiamo sicuramente adottare tutte le forme di protezione che ci vengono in mente, come quelle che abbiamo appena visto e qualsiasi altra.

Tutti i sistemi per proteggersi dai ladri sono giusti, poiché ognuno di essi migliora la sicurezza della nostra abitazione e ci aiuta a tutelare il nostro patrimonio.

Tuttavia dobbiamo essere consapevoli che nessuno di essi può proteggerci completamente da tutti i danni che possiamo subire in caso di furto tentato o riuscito.

Quando il rischio non è del tutto eliminabile, possiamo sempre fare una cosa…

 

Trasferire le conseguenze economiche.

 

idea geniale

Questo trasferimento si può ottenere con una garanzia Furto inserita all’interno di una Polizza Abitazione.

Al contrario dei sistemi di allarme e delle inferriate, una Polizza Furto non ha la funzione né di impedire l’evento, né di mettere in fuga i ladri.

L’unica cosa permette di fare è invece mitigare la perdita economica subita con una somma pronta ad essere pagata al verificarsi di una certa serie di eventi.

 

Vuoi informazioni su
una Polizza Abitazione?

COSA GARANTISCE UNA POLIZZA FURTO?

La garanzia principale è ovviamente il danno economico per la sottrazione del contenuto dell’abitazione, ovvero tutto ciò che riponiamo nei nostri cassetti e sui nostri mobili.

Meritano una certa attenzione gli oggetti di particolare valore, i gioielli ed il denaro contante, che sono sempre oggetto di limiti di indennizzo più o meno larghi.

In seguito al Furto, il malcapitato fa un elenco degli oggetti spariti e ne quantifica il valore.

Dopo che un Perito verifica l’effrazione e stima il valore degli oggetti di cui il padrone di casa denuncia la scomparsa, la Compagnia di Assicurazioni procede all’indennizzo.

assicurazione contro il furto

Oltre a questo, una Polizza Furto costituisce una importante forma di tutela sotto tanti altri aspetti che comportano perdite economiche più o meno grandi.

Il primo di questi consiste sicuramente negli atti vandalici e danni causati dai ladri alle cose assicurate nel commettere il furto o anche solo nel tentare di commetterlo.

Ad essere oggetto di indennizzo sono anche i danni alle mura del fabbricato, oltre che alle finestre ed alle porte, insieme alle spese per la sostituzione delle serrature.

 

E oltre il furto?

 

Sono previste molte sfaccettature di questo Reato che hanno in comune l’elemento della “sottrazione di un bene mobile altrui“, ma che si differenziano tra di loro a seconda del modo in cui l’evento avviene.

Sono tutti elencati nel Libro Secondo del Codice Penale, Titolo XIII, Capo I – “Delitti contro il patrimonio mediante violenza alle cose o alle persone“.

Oltre al furto con scasso o con violazione delle difese, in una Polizza Furto sono contemplate anche tutte le altre tipologie, ovvero la Rapina, l’Estorsione e la Truffa, a condizione che avvengano all’interno dell’abitazione.

 

QUINDI ISTALLIAMO UN IMPIANTO DI ALLARME?

È sicuramente utile per diminuire il verificarsi del rischio e proprio per questo motivo ha anche un effetto positivo nel determinare il costo di una garanzia assicurativa.

Ma quello che abbiamo capito dopo essere arrivati fin qui a leggere è che per essere più tranquilli occorre fare un passo in più e tutelarsi anche con una garanzia assicurativa.

Proteggersi dai ladri diventa un pensiero più leggero dopo che ci si è protetti dalle conseguenze economiche di una loro visita inattesa.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

Proteggersi dai ladri: meglio un sistema di allarme o una Polizza Furto?

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *