risparmiare per la vecchiaia

Quella del “risparmiare per la vecchiaia” è una questione davvero importante da affrontare.

Tanta importanza deriva dal fatto che, inevitabilmente, ad una certa età vedremo dimezzarsi il nostro reddito.

A risentirne sarà il nostro tenore di vita e la capacità di far fronte alle spese (che non diminuiranno di pari passo). 

È proprio questo “il problema della nostra Pensione“, no?

risparmiare per la vecchiaia

 

È IMPORTANTE SOPRATTUTTO IL “QUANDO” CE NE INTERESSIAMO

Farlo troppo tardi potrebbe metterci di fronte al pericolo di non avere più il tempo necessario per provvedere in modo efficace.

Fortunatamente (o sfortunatamente, a seconda del punto di vista) il traguardo non è vicino. Com’è che si dice?

 

Io la Pensione la vedo con il binocolo…

 

lontano

Questo aspetto è scomodo da digerire, ma ci dà un grande “vantaggio tattico”: possiamo organizzarci e prendere le necessarie contromisure.

Avendo coscienza della situazione, un giovane lavoratore avrà davanti a sé anche più di 40 anni per costruire una adeguata provvista di risparmio.

 

IL VERO PROBLEMA È AVERE COSCIENZA DELLA SITUAZIONE

Miopia, mancanza di lungimiranza, incoscienza… Sono tante le motivazioni che spiegano la poca attenzione che spesso si rivolge a questo argomento.

Per riassumerle in un’unico concetto, c’è mancanza di “educazione assicurativa”.

Parlando di educazione, non sarebbe sbagliato fare qualche indietro e ripartire dalle basi, magari proprio come quando si raccontano le favole ai bambini per insegnargli una morale.

In questo senso ci viene in aiuto lo scrittore Esopo con una storia vecchia di migliaia di anni, ma sempre attuale:

 

La Cicala e la Formica

 

risparmiare per la vecchiaia

La saggezza di questa fiaba ci ricorda che gli anni della nostra vita lavorativa sono preziosi per impegnarci a risparmiare per la vecchiaia.

Non ci sarà alcuna “Formica” ad aiutarci e sostenerci in futuro; è una aspettativa pretenziosa ed ormai quasi del tutto vana.

Difficilmente avremo la forza economica dei nostri genitori, che magari ci stanno ancora supportando.

La verità è che dovremo pensarci da soli, con con i giusti strumenti e tanta buona volontà.

ATTRAVERSO QUALI STRUMENTI POSSIAMO RISPARMIARE PER LA VECCHIAIA?

Potremmo farlo anche senza l’aiuto di nessuno; basterebbe anche il salvadanaio a forma di porcellino.

Magari uno molto grande…

risparmiare per la vecchiaia

Oltre che metterli da parte, l’ideale però sarebbe che quei risparmi godessero di un certo rendimento, anche solo per proteggerne il potere di acquisto dall’inflazione.

Il Conto Corrente, ad esempio, non ci consente di raggiungere questo obiettivo minimo, perché la gestione bancaria è gravata da costi fissi.

Paradossalmente lasciarli in Banca è peggio che tenerli “sotto il materasso”; una vera e propria perdita certa.

 

Ci sono ancora i Titoli di Stato?

 

Si, certo, ma non è più come negli anni ’80… Nel breve periodo i rendimenti sono negativi e per vedere un minimo risultato occorre attendere molti anni. Non credo ne valga la pena!

 

NIENTE PAURA, CI SONO TANTE SOLUZIONI ASSICURATIVE PER IL RISPARMIO

Non parliamo di Assicurazioni solo quando abbiamo necessità di proteggerci dalle conseguenze economiche di eventi imprevisti.

I contratti assicurativi ci tornano utili per la pianificazione finanziaria, soprattutto nella nostra esigenza di risparmiare per la vecchiaia.

risparmiare per la vecchiaia

Ormai non c’è più alcun rendimento minimo garantito, ma le Gestioni Separate esistono ancora e rappresentano la risposta ideale per chi ama “viaggiare sicuro”.

Le Unit Linked sono tornarte “di moda” e sicuramente sono il modo migliore per cogliere le opportunità dei mercati finanziari, nel rispetto della nostra tolleranza al rischio e delle aspettative di rendimento.

Poi ci sono i nuovi Piani Individuali di Risparmio (PIR), spinti da interessanti vantaggi fiscali e tante aspettative di guadagno che per adesso sembrano aver ripagato le aspettative.

Tutti questi strumenti ci mettono in condizione di accantonare risparmio verso il futuro con obiettivi di breve, medio e lungo periodo.

 

PER COSTRUIRE LA NOSTRA PENSIONE INTEGRATIVA C’È LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Quello della Pensione non è un obiettivo qualsiasi, ma l’obiettivo più importante che dobbiamo prefiggerci di raggiungere pensando al futuro.

Per aiutarci a farlo, il Legislatore ha previsto lo strumento della Previdenza Complementare ed ha disegnato intorno ad esso un regime fiscale specifico caratterizzato da grandi vantaggi fiscali

risparmiare per la vecchiaia

Una soglia di 5.164 Euro di deducibilità ogni anno ed un’aliquota di tassazione agevolata sul capitale finale che scende fino al 9% sono le due argomentazioni principali da considerare.

La totale libertà  nella contribuzione è l’elemento che rende lo strumento ancora più interessante.

La possibilità di alimentare il proprio Fondo anche solo attraverso il TFR, in maniera comoda e non onerosa, fa diventare questa soluzione preziosa per qualsiasi lavoratore dipendente.

La certezza (da Agosto 2017) di poter accedere immediatamente all’intero Capitale in caso di interruzione del rapporto di lavoro, oltre alle normali ipotesi di Anticipazioni e Riscatto, elimina ogni dubbio ed esclude qualsiasi obiezione possa passare per la mente. 

Pensione

IN CONCLUSIONE

Trattandosi dei nostri risparmi ed essendoci in ballo un obiettivo così importate, è un ragionamento che deve essere fatto con tanta attenzione.

Le tante alternative devono essere ben valutate, per trovare quella che più si sposa con la nostra specifica situazione ed esigenza.

L’ideale sarebbe affrontare il discorso con qualcuno che si sia guadagnato la tua fiducia e che ti abbia dimostrato di essere competente in materia.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Alessio Cioeta

INTERMEDIARIO ASSICURATIVO

Chi sono



Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDI,

oppure

LASCIA LA TUA OPINIONE
IN UN COMMENTO.

Se sei direttamente interessato

Hai già iniziato a risparmiare per la vecchiaia, vero? Con quale strumento?

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *