vantaggi del Welfare Aziendale

Quali sono i vantaggi del Welfare Aziendale per i Dipendenti? Cosa è cambiato? 

Non è certo una novità che le Aziende prevedano dei “benefit” per incentivare i propri Dipendenti.

Che siano i più meritevoli, quelli inquadrati con un livello contrattuale più alto, oppure che riguardi tutti i lavoratori, è solo un dettaglio.

Sicuramente non è strano vedere colleghi arrivare a bordo della loro autovettura aziendale, parlare con un cellulare, o lavorare con un PC portatile messo a disposizione dall’Azienda.

Vantaggi del Welfare Aziendale

Piuttosto, fa più strano oggi sentirsi offrire una somma da utilizzare per acquistare libri scolatici, per pagare la frequenza a corsi di formazione, oppure per effettuare visite sanitarie.

Fa ancora più effetto l’idea di poter spendere quella somma per comprare un abbonamento in palestra o per acquistare biglietti per il teatro.

Si, qualcosa è cambiato!

LA LEGGE DI STABILITÀ 2016 HA PORTATO IL WELFARE NELLE AZIENDE

Per le tante ore che passiamo a lavoro, con ironia ci capita di dire che l’ufficio è come se fosse la nostra vera casa.

Questa affermazione non è poi così esagerata; a volte è proprio così.

vantaggi del Welfare Aziendale

Indubbiamente il lavoro è il principale impegno delle nostre giornate; condiziona tutte le nostre abitudini e molte delle nostre scelte.

In risposta alle tante energie ed al tempo che dedichiamo a questo elemento della nostra vita, il Legislatore ha responsabilizzato le Aziende nei nostri confronti, creando i presupposti affinché possano contribuire a soddisfare i nostri bisogni.

Di fronte alla sempre più manifesta incapacità dello Stato di garantire un livello accettabile di prestazioni, saranno sempre più le Aziende ad intervenire in molti ambiti importanti del Welfare, come la Sanità, la Previdenza e l’Istruzione.

I NOSTRI BISOGNI ESSENZIALI ED IL WORK-LIFE BALANCE

La Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015) ha ampliato le tipologie di beni e servizi che ora le Aziende possono concedere ai Dipendenti.

Nell’immaginare quali beni o servizi aggiungere alla “lista”, il Legislatore ha ragionato su quali sono i bisogni dei Dipendenti non già in quanto Lavoratori, ma in quanto persone.

Il principio che ispira l’offerta Welfare è quello di proteggere il più possibile il cosiddetto “equilibrio lavoro-tempo libero” di chi collabora all’interno dell’Azienda.

i vantaggi del Welfare Aziendale

Vengono considerate sia le esigenze che possono nascere dalla sfera personale del lavoratore che dalle sue situazioni familiari.

Le nuove categorie di benefit, riportate nell’Art. 51 del TUIR riformulato, sono:

  • Servizi per attività di ricreazione, assistenza sociale o culto;  
  • Servizi di educazione e istruzione, partendo dall’asilo nido per arrivare all’università, con anche l’acquisto di testi;
  • Frequenza in ludoteche, centri estivi e invernali, “borse di studio”;
  • Servizi di assistenza a familiari anziani o non autosufficienti;
  • Erogazioni per far fronte a spese mediche in caso di grave e permanente invalidità.

In linea con quanto approvato in Europa con Risoluzione UE del 13/09/2016, lo strumento del Welfare Aziendale oggi prevede un mix di elementi in grado di coprire le esigenze delle famiglie lungo tutto il ciclo della loro vita, dalla nascita dei figli fino ad arrivare all’assistenza dei genitori anziani. 

I VANTAGGI DEL WELFARE AZIENDALE PER IL DIPENDENTE

Che sia un gesto volontario del Datore di LAvoro, oppure un impegno nato da un obbligo contrattuale discusso con la Rappresentanza dei Lavoratori, il Piano di Welfare rappresenta una grande opportunità per l’Azienda.

Da un lato le consente di ottimizzare i propri costi, dall’altro influisce sulla soddisfazione dei Dipendenti ed ha un effetto positivo sul clima lavorativo e sulla produttività.

Per i Dipendenti i vantaggi del Welfare Aziendale sono anche maggiori:

  • nessun costo da sostenere;
  • il valore ricevuto non concorre alla formazione del proprio reddito, quindi nessuna tassa da pagare.

Un vero e proprio regalo!

vantaggi del Welfare Aziendale

Una remunerazione (non in denaro) che si aggiunge a quella contrattualmente prevista in busta paga.

Si tratta solo di scegliere quali beni o servizi ricevere, nei limiti della somma messa a disposizione e delle alternative proposte dalla propria azienda.

L’offerta del Piano di Welfare dovrebbe sempre rispecchiare le esigenze della popolazione aziendale.

In mancanza di un bene o di un servizio interessante, l’Azienda prevede anche la possibilità di destinare quella somma alla Previdenza Complementare sul Fondo Pensione del Dipendente.

La cosa importante è utilizzare quella disponibilità entro l’anno solare, per non perdere il beneficio.

IL WELFARE PREMIALE: QUAL’È LA SCELTA MIGLIORE?

La possibilità di accedere ai servizi del Welfare Aziendale si sblocca anche nel ricevere un Premio di produzione per incremento di produttività.

Piano di Welfare

Il Dipendente deve fare una scelta.

Il Premio di produttività gode di per sé di una tassazione agevolata del 10% a titolo di imposta sostitutiva. 

Viene inoltre decurtato dei contributi previdenziali ordinari come tutti gli altri redditi da lavoro dipendente.

I vantaggi del Welfare Aziendale sul premio di produzione consistono nella sua COMPLETA DETASSAZIONE.

Decidendo di convertire il premio di produttività nei beni e servizi del Piano di Welfare, il Dipendente riceve quella somma nel suo intero valore.

Così facendo, incrementa di molto il suo potere di acquisto.

La Legge di Stabilità 2017 (Legge 232/2016) ha innalzato da 50.000€ a 80.000€ il tetto massimo del reddito dei Dipendenti per essere ammessi a questo beneficio.

Allo stesso tempo, per rendere questo strumento più utilizzabile, ha innalzato da 2.000€ a 3.000€ l’importo massimo del premio erogabile sotto forma di Welfare Aziendale.

Questo limite si alza da 2.500€ a 4.000€ nelle Aziende che coinvolgono pariteticamente i propri lavoratori nell’organizzazione del lavoro.

IN CONCLUSIONE

Il Welfare Aziendale è davvero una bella opportunità per i Dipendenti, per benefici personali e maggiore resa economica delle somme ricevute sotto forma di beni e servizi.

Alcuni hanno una utilità immediata e soddisfano esigenze reali ed attuali.

Altri mettono in condizione chi li riceve di fronteggiare rischi futuri che ormai sono sempre più travestiti da certezze, come quelli della Salute, dell’Autosufficienza ed della Pensione.

Alla base di ogni scelta efficiente e consapevole c’è la disponibilità di giuste informazioni.

Vogliamo parlarne insieme?

Parlarne non costa davvero nulla e ti arricchirai di UTILI INFORMAZIONI.

 


SONO A DISPOSIZIONE,
per questa e per qualsiasi altra esigenza assicurativa.

Chi sono

Alessio Cioeta

Intermediario Assicurativo


Se hai trovato utile questo articolo

CONDIVIDILO,

oppure

lascia la tua opinione in un commento.

TI RINGRAZIO IN ANTICIPO!

 

Se sei direttamente interessato

I vantaggi del Welfare Aziendale: perché conviene ai Dipendenti?

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *